2 novembre 2013

IL CASO FOURSQUARE: Analisi del Leader della Geolocalizzazione

La geolocalizzazione è l’individuazione della collocazione geografica di un dato oggetto fornito di strumenti tecnologici appositi, che può essere un telefono cellulare dotato di internet o di un’automobile di GPS.

Nel mondo dei social network, la geolocalizzazione è la base(Foursquare) o una delle caratteristica integranti(Facebook)di numerosi portali sociali. In pratica questo tipo di condivisione si basa sul concetto di “check-in”, cioè sulla comunicazione del luogo dove si è o si era fisicamente in un dato momento, con la possibilità di “taggare” o menzionare i propri amici con i quali ci si trova o ci si trovava in una determinata posizione, ora e data.

1)INTRODUZIONE

Il più importante social network basato sulla geolocalizzazione è Foursquare, nato nel 2009, disponibile per qualsiasi dispositivo dotato di connessione internet. Il social network è stato creato da Dennis Crowley e Naveen Selvadurai, ed ha avuto in poco tempo un successo incredibile, soprattutto nel 2011, dove nello stesso anno ha avuto una crescita del 67% dei membri registrati, passando dai 6 milioni ai 10 milioni di membri registrati.[1] Il sito ha reso noto che nel 2013 gli utenti erano all'incirca 30 milioni, con 3 miliardi di check-in e oltre un milione di attività commerciali all'interno del suo database.[2]

Foursquare è quindi un’applicazione web e mobile che dà la possibilità di condividere la propria posizione con i propri contatti. Ogni settimana inoltre vi è una classifica ristretta ai contatti della propria città basata sul numero di check- in effettuatati.

Gli utenti del social network ricevono inoltre un badge, cioè un riconoscimento per aver raggiunto un determinato obiettivo, ottenuti eseguendo il check-in in determinati luoghi, in una determinata frequenza(per esempio chi effettua più check-in di tutti nei precedenti 60 giorni in un determinato luogo ne diventa “major”). 

Foursquare è nella pratica un social network utilizzato dagli utenti per far conoscere i luoghi che si frequentano, o per sapere se propri amici sono presenti o frequentano quel determinato luogo, o per conoscere nuove ed interessanti location. Tra gli utenti è possibile anche scambiare opinioni sui luoghi che hanno visitato o stanno visitando. Dall’altro le attività commerciali possono far conoscere le proprie offerte ed i propri sconti, magari anche legati agli stessi Badge di Foursquare.

2)VANTAGGIO COMPETITIVO NEL MERCATO DI RIFERIMENTO

Questa contaminazione tra reale e virtuale, tra mobilità e socializzazione ha determinato l’esplosione di Foursquare  in pochi anni, fatto che non si riflette soltanto nell'aumento degli utenti, come abbiamo già detto, ma anche sulla creazione di partnership importanti con Starbucks, Mtv, Hbo, Condé Nast. I ricavi di questi servizi saranno 420 milioni di dollari in Europa, nel 2015, contro i 220 milioni del 2009, secondo Berg Insight.[3] 

Come ben sappiamo, tanti social network utilizzano la geolocalizzazione, ma cosa distingue tutti gli altri da Foursquare? Principalmente la sua forza sta nell'interazione tra reale e virtuale, che facilità e rafforza la condivisione e la socializzazione tra gli utenti, oltre al fatto di essere uno strumento incredibile di marketing. Come sostiene Thomas Husson, analista di Forrester Research[4] “Gli utenti che collezionano molti ingressi in un certo posto ricevono un distintivo, che appare su Foursquare. Sono insomma riconosciuti come clienti fedeli, il che apre grosse opportunità di business e di marketing”.[5] 

I punti fondamentali del successo di Foursquare:

a)Forte interazione tra reale e virtuale
b)Rapporto tra aziende locali e cliente mediato con semplicità da Foursquare
c)Premi virtuali e reali
d)Competizione tra gli utenti
e)Rapporto diretto e semplice con le aziende

3)SVILUPPO TECNOLOGICO

Nel 2009 Foursquare era disponibile in maniera limitata in sole 100 aree metropolitane in tutto il mondo.[6]

Nel gennaio 2010 il social network ha cambiato il modello alla base dei check-in permettendo di fatto di effettuarlo in qualsiasi parte del mondo.[7]

L’entrata nel mercato di nuovi concorrenti e l’avvicinarsi verso questa tecnica da parte di social network affermati, come Facebook, ha portato Foursquare ad innovare la propria offerta in tempi molto brevi. Nel settembre 2010 Foursquare viene aggiornato (Foursquare 2.0)[8] aumentandone la semplicità e l’usabilità. 

Solo sei mesi dopo viene di nuovo aggiornato(Foursquare 3.0)[9] con l’intenzione di introdurre la segnalazione all'utente, in base ai suoi check-in e ai suoi gusti, luoghi e attività che potrebbero interessargli. 

Nella sua quarta ed ultima versione, viene introdotto il Foursquare Radar(Foursquare 4.0)[10], una funzione opzionale che attivata crea una lista Radar in grado di dire se siamo vicini ad un evento e se ci sono amici a quel determinato evento che hanno fatto un check-in.

Foursquare è disponibile con applicazioni dedicate per iOS, Symbian, Series 40, MeeGo, Android, WebOS, Windows Phone, Bada e BlackBerry e recentemente PlayStation Vita applications. Gli utenti Symbian e Pocket PC possono usare Foursquare attraverso Waze, disponibile anche per iOS, Android e Blackberry. E’ possibile comunque accedere da browser mobili attraverso i quali i luoghi devono essere però cercati manualmente.

4)LA CRESCITA







5)L’UTENTE TIPO

Nel 2012 la metà degli utenti di Foursquare era concentrata negli Stati Uniti, ma si è notata una forte crescita degli utenti provenienti da altre parti del mondo. Una crescita che ha riguardato anche i commercianti presenti nel social network, passati dai 600.000[11] all'oltre il milione del 2013.[12] Dei due miliardi di check-in, 358 milioni sono solo negli Stati Uniti, con New York in testa in questa particolare classifica, non solo negli U.S.A. ma nel mondo(le uniche due città al di fuori degli Stati Uniti nella top ten sono Mosca e Londra). 

Tra i partner commerciali più importanti, spicca StarBucks, ma ci sono importanti presenze di colossi come Macdonalds, Apple e Wall Mart. Non è quindi un caso che gli argomenti più diffusi nel social network, siano Food, Work/Office e Shop. Le interazioni sono concentrate soprattutto tra le 11 e le 12(picco minimo) e tra le 19 e le 20(picco massimo). 

L’utente tipo è uomo(nel 60% dei casi), ha un reddito medio-alto, ha la tendenza ad uscire e socializzare, è interessato soprattutto alla ristorazione, allo shopping e ai viaggi. Generalmente lavora, ma sono presenti anche molti studenti, universitari e non.[13] L’età media è compresa tra i 18 e i 30 anni.[14] Oltre il 20% degli utenti pubblica il proprio check-in su Facebook.[15] Inoltre il 31% di coloro che utilizzano i social media su dispositivi mobile, utilizza anche Foursquare.[16] 

Un utente ideale per le attività commerciali, con grandi disponibilità di denaro, oltre ad essere l’ideale nell'espandere notizie o novità tramite il passaparola, grazie alle sue attitudini verso la socializzazione.

6)CONCLUSIONI

Si può quindi facilmente dichiarare che Foursquare è il portale dominante del settore della social geolocalizzazione, sia in termini di numero di utenti e di interazioni, sia in termini di presenza delle aziende, con il 93% degli esercizi commerciali presenti sul social contro percentuali molto più basse dei soggetti che hanno le stesse basi e principi.[17]




[5] Il locale o uno sponsor può fare offerte, sconti o mandare pubblicità mirate all'utente, per esempio.

Nessun commento:

Posta un commento